News

Notizie 30 Novembre -0001

Al via la terza edizione del Villagio ecologico di Piana Eco Festival A Cittanova, in provincia di Reggio Calabria, dall’1 al 3 settembre focus su “Energia e ambiente: beni comuni”

Rate this item
(0 votes)

“Energia e ambiente: beni comuni” è il tema della terza edizione del Villagio ecologico di Piana Eco Festival, l’atteso appuntamento che si svolgerà presso la Villa Comunale “C. Ruggiero” di Cittanova, in provincia di Reggio Calabria, nei giorni 1-2-3 Settembre 2017, sotto la direzione artistica del regista e autore televisivo Sergio Malatesta.

 

Il progetto promosso dal 2015 dall’Associazione culturale EcoPiana, finalizzato alla sensibilizzazione sui temi del rispetto dell’ambiente e del territorio, delle buone pratiche del riciclo e della riduzione degli sprechi, si arricchisce quest’anno di nuove e significative tematiche e di importanti collaborazioni.

L’obiettivo di questa terza edizione – organizzata con il patrocinio del Comune di Cittanova, della Regione Calabria, del Consiglio regionale della Calabria, della Città Metropolitana di Reggio Calabria, dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, dell’Università della Calabria, dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e di Legambiente e con la collaborazione di varie realtà associazionistiche - sarà riflettere sul binomio strategico, dal punto di vista fisico, ecologico e sociale, tra ambiente ed energia. Tre intense giornate di incontri, dibattiti, laboratori, esposizioni, eventi culturali, per un ricco confronto con scienziati, studiosi, intellettuali, amministratori e politici provenienti da tutta Italia. Ad essere analizzate le prospettive scientifiche, economiche e sociali dell’ormai imprescindibile passaggio dal sistema basato sulle fonti non rinnovabili a un sistema “sostenibile”.

Un percorso che sarà guidato dalle più recenti ricerche in questa direzione portate avanti dall’Università della Calabria, dall’Università di Salerno e dall’Università Federico II di Napoli; di particolare interesse il focus sulla domotica del Laboratorio Smart Home, con la presentazione di un modello di casa automatizzata, curato dal Centro Studi Smart City del Dipartimento di Ingegneria Meccanica Energetica e Gestionale dell’Unical; sarà poi possibile assistere alle attività dimostrative e interattive dei Dipartimenti di Chimica e Tecnologie Chimiche dell’UniCal, dedicati in particolare alla relazione tra patrimonio marino e sostenibilità ambientale, e conoscere l’importante spinoff accademico “Sigmawater”, che si occupa di ingegneria idraulica sostenibile, facente capo al Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Unical. L’Associazione Futuro Solare Onlus di Siracusa Festival presenterà, nel corso della tre giorni, il proprio lavoro sulla speciale vettura ecosostenibile costruita dal gruppo, grazie anche a una stampante 3D.

Dibattito aperto poi con eminenti personalità del mondo accademico, economico e politico nelle Tavole rotonde in programma, “Energia – Ambiente: beni comuni”, “I protagonisti dell’energia”, “Il futuro dell’Energia e dell’Ambiente”.

Spazio come di consueto anche all’educazione dei più piccoli, con le divertenti attività di “Burattinando. Fare burattini riciclando” a cura di Legambiente Reggio Calabria Città Metropolitana, e Re Mida Bologna Terre d’Acqua, per i più grandi invece i  Laboratori di Riciclo creativo curati dall’Associazioni Solidal’è onlus.

In programma, ancora, il percorso naturalistico guidato a cura del Parco Nazionale dell’Aspromonte, alla scoperta delle rare bellezze del nostro territorio e la Mostra fotografica “Coste e Fiumi - paesaggi in mutazione” curata da Legambiente e dall’Ordine degli Architetti di Roma.

Si conclude inoltre, con la premiazione presso il Cinema Teatro “R. Gentile”, il concorso video lanciato dall’Associazione EcoPiana “BestGreen Buone pratiche per l’ambiente” che ha visto il coinvolgimento di numerosi partecipanti, studenti e non, da tutta Italia, che precederà sabato sera la proiezione del mediometraggio” Asphyxia”, vincitore dell’ultima edizione del “Global Short Film Awards” a Cannes come Best Action Film, e l’incontro con la regista Alessandra Angeli.

La sezione gastronomica del Festival invece prevede il Cooking show dello Chef Gaetano Alia, mentre il programma artistico si concluderà con gli scoppiettanti ritmi di due coinvolgenti gruppi musicali, i Karma e i Bamboo; questi ultimi con i loro strumenti costruiti con oggetti di riciclo trascineranno il pubblico tra sonorità reggae pop ed elettroniche.

“Piana Eco Festival – afferma il direttore artistico Sergio Malatesta, autore televisivo Rai di programmi come Linea Verde, Uno mattina, e regista del noto film documentario “Green Generation” - è una iniziativa di liberi cittadini che si presta a svolgere un ruolo di Servizio al Territorio, intervenendo sui temi di interesse comune non solo locale ma anche globale. Un passo importante per ripulire l’ambiente è un passo anche verso la legalità, base per costruire un mondo più pulito e più giusto. Perché le risorse, l’energia e la salute del Pianeta sono Beni Comuni, non solo della nostra specie, ma di tutte le specie viventi in questo istante e nell’avvenire”.

“Siamo veramente orgogliosi del lavoro svolto in questi anni dall’Associazione – dichiara la presidente Carmela Guerrisi. – Abbiamo allargato i nostri campi di azione e la rete di collaborazioni e partnership, siamo sicuri di stare contribuendo fattivamente alla nascita di una nuova coscienza ecologica per la nostra terra e per il nostro futuro”.

 

Cittanova, 31 agosto 2017

Ufficio stampa

Piana Eco Festival

Read 47 times
Last modified on 03 Settembre 2017

Piana Eco Festival

è un progetto didattico e culturale, sui temi dell’ambiente e dell’ecologia, promosso dall’Associazione EcoPiana. Nato con l’obiettivo di proporre un modello responsabile e sostenibile, sulla base dei tre fattori chiave Riusa/Riduci/Ricicla, il progetto aspira a concretizzarsi come un impegno condiviso tra istituzioni, associazioni, imprese e cittadini.

Serge Latouche
Presidente onorario